La sciampista

Balsamo o non balsamo? Ecco come risolvere il dubbio.

Balsamo nemico dei capelli o suo alleato?

Scopriamo insieme che cos’è e a che cosa realmente serve questo prodotto.

Per quanto mi riguarda ritengo che l’utilizzo del balsamo sia strettamente legato alla classica hair routine, obbligatorio dunque farne (buon) uso.

La funzione del balsamo è di tipo condizionante, prettamente cosmetica, ovvero capace di districare (migliorare la pettinabilità) e rendere lucente il capello in quanto chiude le squame cheratiniche di questo.

Pertanto chiunque dovrà essere armato di tale prodotto, magari di uno specifico per se.

Perché i balsami non sono tutti uguali o meglio, la funzionalità è certamente la stessa, ma al di là dei loro inci (ingredienti) più o meno siliconici ciò che li differenzia maggiormente da uno all’altro è la sua consistenza.

Si presentano in forme e modalità d’uso diverse, ognuna consigliabile per ogni tipologia di capello.
Oggi ho pensato di elencarti i principali balsami sciampistici cosicché potrai trovare il più indicato per le tue esigenze senza rinunciarvi.

Direi di partire subito dal classico balsamo in crema, questi in genere, hanno una consistenza decisamente corposa, nonché più ricca rispetto ai fluidi facilmente reperibili sugli scaffali dei supermercati.

Questa tipologia di balsamo è consigliato per i capelli particolarmente sensibilizzati, ma anche per i capelli normali, grossi e ricci. Io prediligo gli impacchi, da tenere in posa dopo lo shampoo almeno una ventina di minuti, ma potrai usarlo tranquillamente toccata e fuga. Questo tipo di prodotto necessità obbligatoriamente di risciacquo.

Cambio di rotta, ecco che ti presento il balsamo spray da risciacquo, una modalità certamente più pratica e meno impegnativa. Ne bastano poche vaporizzate per ottenere immediatamente una chioma morbida e lucente. Su i capelli particolarmente trattati e decolorati, può leggermente “seccarne” le lunghezze.
Adatto invece alle altre tipologie di capello. L’applicazione è consigliata su lunghezze e punte, meno adatto al cuoio capelluto.

Qualcosa di davvero straordinario a mio parere è certamente il balsamo spray senza risciacquo. Ultra leggero e profumato, chiude perfettamente le squame grazie alla sua capacità termo-attiva (si potenzia con la fonte di calore, phon o sole).

Pratico, veloce e di facile applicazione, non ha bisogno di tempi di posa. Può essere applicato su tutta la capigliatura (radice compresa) senza minimamente appesantire il capello. Adatto anche ai capelli più fragili e sottili.

Giunte al termine di questo viaggio sciampistico possiamo dire che il balsamo è certamente un alleato per la nostra chioma, nessuna di noi dovrebbe mai rinunciarvi a patto che si scelga sempre quello più adatto alle proprie esigenze.

Alternare i prodotti ci permette di trovare la quadra per poter avere una testa splendente.

Ci tengo inoltre a precisarti che un prodotto non esclude un altro. Ovvero, potrai scegliere di utilizzare diverse tipologie di balsamo in base alla stagione ed in base ai cambiamenti che il tuo capello inevitabilmente affronterà sia per una questione organica che climatica, ma anche tecnica, cioè quando i capelli subiscono trattamenti più o meno invasivi come le colorazioni, decolorazioni e o stirature/permanenti.

Per oggi è tutto, passo e chiudo, come sempre resto a disposizione per ogni dubbio o perplessità in merito all’argomento, Puoi scrivere direttamente qua sotto. 

Ti auguro una hair routine performante.


A presto,

La tua Sciampa di fiducia.


© La Sciampista. Riproduzione riservata.