Press-News

ALPI FASHION MAGAZINE: “La Sciampista” la filosofia che ti coccola la testa

Qui sotto potete trovare l’intervista rilasciata ad ALPI FASHION MAGAZINE 



La Sciampista nasce dall’idea creativa di Serena Porcelli, milanese d’origine, dal carattere determinato e dal sorriso contagioso, il suo motto è “non arrendersi mai e perseguire sempre i propri sogni”. Dopo aver studiato ragioneria, le sue scelte e le sue passioni, l’hanno trasportata verso tutt’altra direzione, terminati gli studi approda nel magico mondo della bellezza, dove inizia la sua prima e indimenticabile, lunga esperienza lavorativa, nel salone del grande hairstyle Aldo Coppola. Serena, in seguito si prende un periodo di pausa dovuto alle due gravidanze, dopo essere diventata mamma, decide di rimettersi in gioco, portando in vita un sogno, quello di prendersi cura della testa delle donne. Vi chiederete, come?

Semplicemente, dando vita al suo progetto, che prende il nome di: “La Sciampista”, il resto lo scopriremo attraverso questa frizzante intervista con Lei… La Sciampista.


Serena quando nasce “La Sciampista”?

Il progetto La Sciampista è nato circa un anno fa, quando a casa di Veronica Benini in arte la spora (colei che mi ha lanciata sull’instagram come un fulmine a ciel sereno), durante uno dei miei trattamenti, prendemmo la decisione di portare questa mia visione capillare agli altri.


Come definisce i suoi trattamenti?

Mi piace definire i miei trattamenti come una vera e propria esperienza sensoriale, l’ausilio di oli vegetali profumati, i colori delle terre, i massaggi craniali ci permettono di vivere il momento presente in maniera assolutamente unica.


La sua Filosofia ce la può descrivere?

La mia filosofia di lavoro è costituita da due elementi principali, la visione olistica ed un’etica imprescindibile. La verità è il fulcro di tutto il mio progetto. Sono quella che contrasta le dicerie di cui siamo stati bombardati per anni.


Come ha ideato, la sua linea di prodotti?

La mia linea di prodotti è pensata per sopperire alle esigenze concrete che ho riscontrato nel corso degli anni, come il prurito al cuoio capelluto, l’elettrostaticità, la “crespitudine“. Ma anche la lucentezza e se è necessario la corposità del capello.

Ogni formulazione è pensata insieme a professionisti differenti ognuno con la propria competenza, tricologi, cosmetologi ed ex farmacisti.


Può descriversi con tre aggettivi?

Descriversi è sempre molto complicato, direi Creativa, Emotiva e decisamente Olistica.


Tre aggettivi che identificano i suoi prodotti?

Potrei dirvi che sono Inusuali, efficaci e profumati.


Un suo desiderio?

Ho voglia di fare tante cose, più che altro ho voglia di poter essere di aiuto a più persone possibili, magari fondando una scuola sciampistica!



Potete trovare l’intervista integrale anche sul sito www.alpifashionmagazine.com.