La sciampista

Tutto quello che devi sapere sulla spazzolatura dei capelli

Spazzolare i capelli è quella pratica effettuata sin da bambine, quella pratica non del tutto apprezzata, direi quasi traumatica è così?


Hai mai pensato invece a quanto sia importante la spazzolatura dei capelli?

Un’operazione questa assolutamente da non sottovalutare considerando il fatto che la testa è l’organo di principale connessione con il corpo.

Che non richiede particolari doti manuali, che non ti porterà via chissà quanto tempo, ma che integrata quotidianamente nella tua hair routine ti darà grandi soddisfazioni.

Ricordati che bastano solo 2 minuti consecutivi per almeno 2 volte al giorno per instaurare una buona abitudine come la spazzolatura dei capelli e non solo.

Sai bene che in commercio esistono tantissime e coloratissime spazzole capaci di svolgere la loro funzione, quella di “sbrogliare” i nodi, ma quante davvero sono in grado di offrirci una vera e propria coccola?

Questo è il motivo principale che mi ha spinto a volerti indicare quali sono secondo il mio umile parere da sciampista le spazzole che ritengo valide e quali invece dovrai (se vorrai) accantonare. Se mi conosci sai già che il mio motto in merito alla spazzolatura capelli indipendentemente dal fatto che tu li abbia sottili o grossi, lisci, ricci o crespi è:

Districa i capelli prima di tutto con le mani, #paroladisciampista!
soprattutto se questi sono bagnati.

A tal proposito, è bene ricordarsi che, in questa fase il capello risulta essere molto più fragile, l’acqua come altri elementi ne diminuisce la sua resistenza.

Messe alla gogna dunque con il primo stratosferico NO (per quanto mi riguarda) sono le spazzole dalle setole di plastica e metallo, agganciano il capello strappandolo, danneggiandone la struttura interna e graffiandone il cuoio capelluto. E se in questo momento ti stai domandando se questo vale anche per l’ultimissimo modello presentato dal brand attualmente in voga è Sì. Sì cara amica sciampa, anche quella purtroppo.


Diversamente ritengo utile per la spazzolatura capelli e assolutamente rispettosa la spazzola di legno possibilmente con i dentini tondeggianti che chiudono le cuticole senza elettrizzare, ma soprattutto in grado di massaggiare in maniera del tutto naturale il cuoio capelluto stimolandone la micro circolazione (il che direi che è di fondamentale importanza).


Altro NO lo devo alle spazzole dalle setole in silicone che di sicuro non punzecchiano il cuoio capelluto, ma che strappano ed isterizzano anch’esse il capello soprattutto se riccio e di tipologia sottile.


Promosse invece sono le spazzole dalle setole naturali super morbidose al tatto, che certamente non sono in grado di massaggiare il cuoio capelluto, ma che ti assicuro svolgere una dolce carezza per lunghezze e punte. Ottime da scegliere per la spazzolatura capelli ricci pre- shampoo.


Dopo questa carrellata che mi auguro poter essere stata di aiuto, non mi resta che passarti la palla, curiosa di sapere se ti dedichi alla spazzolatura capelli quotidianamente, in maniera alternata oppure se questa è inesistente nella tua hair routine.

Ma soprattutto se e quali di queste utilizzi abitualmente.


Stay Sciampa Sempre.
Stay Spazzolata adeguatamente.

A presto,

La tua Sciampa di fiducia.


© La Sciampista. Riproduzione riservata.